Alpinista è colui che tocca la roccia, il ghiaccio, la neve.

Alpinista è colui che tocca la roccia, il ghiaccio, la neve. Colui che cavalca le altezze, attraversa pianori e raggiunge le vette, per immergersi in spazi e silenzi. L’alpinista è per prima cosa un sognatore; è anche un viaggiatore, camminatore errante ed instancabile. Spesso si muove di luogo in luogo, con zaino in spalla, a passo sicuro. Ha fiato e gambe forti, occhi vividi, mani robuste. Ha un cuore che batte ad un ritmo regolare, poiché allenato alla fatica. E’ essenziale e si accontenta del poco, ama dormire in tenda o in rifugio, meglio ancora in bivacco, talvolta sospeso in parete. E’ un coraggioso, è persona leale ed umile. E’ attento osservatore e grande estimatore della bellezza. E’ puro di cuore e purista, conservatore della tradizione pur nelle innovazioni. E’ conoscitore delle montagne e delle storie di vita e scalata di chi lo ha preceduto.


Ama quella storia perché ne è parte anche lui, scrittore attivo ed appassionato. E da quelle storie trae gioia, sprone, nuove mete ed obbiettivi.
E cosa c’è di più prezioso di un buon libro infilato nello zaino, da tirar fuori contemplando l’alba o il tramonto? Ecco allora che assieme al suo diario delle vette, nello zaino di questo alpinista non potrà mancare un racconto, racchiuso tra pagine che profumano di voci lontane, eppure vicine. Un richiamo a rimettersi in marcia, a non cedere allo sconforto, a stringere i denti perché ogni fatica sarà ripagata dallo spettacolo che si apre una volta raggiunta la cima.
In quelle pagine si racconta di uomini e donne che hanno compiuto imprese mirabolanti, con pochi mezzi e tanta arditezza. Battiti di cuore che risuonano ancora, all’unisono. Avventure travolgenti, incise per sempre tra terra e cielo.


Un viaggio nel viaggio, scoprendo uomini che avremmo tanto voluto aver il piacere di conoscere di persona. Fatti veri, che ti trascinano e ti sembra di esser lì con loro, in quella parete. Viaggio senza tempo, poiché dentro ad esso. Nomi noti ed altri sconosciuti. Persone come noi, in carne, ossa, volto. Cosa c’è di più saggio di un buon libro, assieme a piccozza casco e ramponi? Un libro che vi porti sulla vetta del Monte Bianco, seppur siete distesi all’ombra di un faggio?

E’ perciò con grande onore che vi presentiamo un piccolo mondo, fatto di pagine ingiallite, luoghi incantanti, ammantati di neve, echi e tracce di passi lontani. Tutto questo racchiuso in un piccolo studio in quel di Vercelli, noto come Studio Bibliografico Il piacere e il dovere, di Andrea Donati, caro amico epistolare.


Nei suoi cataloghi trovate titoli rari, edizioni speciali, antiche, con foto di epoche passate, voci fuori dal coro e storie di Uomini con la lettera maiuscola.

Iscrivetevi alla pagina, non ne resterete delusi!


Donati Libri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...